Cartes du Ciel / Sky Charts

Comandi del Menu


Tutti i comandi sono accessibili sia attraverso il menu, sia con i pulsanti video.
È possibile cambiare la posizione di ciascun gruppo di pulsanti e di scegliere quali pulsanti sono disponibili con l'opzione Vista -> Tool bar del menu principale.
È possibile nascondere il menu per guadagnare dello spazio sulla scrivania.
Premere Spazio o Esc per farlo riapparire.

I gruppi dei pulsanti corrispondono alle sezione dei menu.

Barra dei pulsanti File



  Salva o carica una mappa salvata in precedenza con un file tipo .cdc
PossibilitÓ di richiamare la mappa iniziale dell'ultimo salvataggio delle opzioni.



  Lista degli oggetti disponibili con la possibilitÓ di cercare l'oggetto voluto dai cataloghi disponibili, di ordinarli per ascensione retta, di stamparli o salvare i dati in un file. È possibile creare un file catalogo da utilizzare con "Astrometrica".


Potete cliccare su una linea della lista mostrata per aprire la finestra d'identificazione dettagliata.



  Questo menu permette l'accesso alle Risorse Internet .

- Immagini di differenti cataloghi.
- Stelle dal catalogo GSC e USNO-A
- Aggiornamento della lista delle comete e degli asteroidi.

Ci si deve collegare ad Internet prima di poterle utilizzare.



  Calcola la posizione di tutti gli asteroidi per una data



  Visione altazimutale per il luogo e l'ora data con la direzione del centro della mappa principale. È possibile in seguito modificare la direzione d'osservazione con l'aiuto delle due frecce o del pulsante "Azimut". La magnitudine limite pu˛ essere modificata con l'aiuto dei due pulsanti a sinistra. Questa mappa è automaticamente aggiornata in caso di cambiamenti sulla mappa principale.


La funzione Tipi di proiezione permette di utilizzare una proiezione azimutale sulla mappa principale.



  Calendario



  Stampa degli oggetti specificando la stampante, l'orientazione, i margini e i colori. 
È ugualmente possibile indicare un titolo e una descrizione della stampa, o di non stampare nessuna legenda.



  Indica la risoluzione massima della stampante e chiede a quale risoluzione stampare in minuti d'arco/cm




  Help

È possibile scegliere se utilizzare il visualizzatore testi interno al programma o quello di predefinito del computer.



  Esce dal programma.

Prima di uscire vi viene chiesto se volete registrare le opzioni correnti al fine di ritrovare la medesima carta nella sessione successiva. Se date sempre la medesima risposta, potete selezionare la casella in basso per non doverla più dare. Il menu di Configurazione vi permetterà di riattivare questa domanda.



Barra dei pulsanti Modifica



  Copia negli appunti, in un metafile di Windows (.wmf) o in un'immagine (.bmp, .gif o .jpg) gli oggetti sulla scrivania. Il tasto "p" ha la stessa funzione se la barra Ŕ nascosta.



  Aggiornamento immediato della mappa. 

Premendo questo pulsante con il tasto destro del mouse, si pu˛ scegliere se aggiornare continuamente le carte o solo se con questo pulsante.



  Animazione.

Stabilisce l'intervallo in giorni, ore, minuti secondi e premendo sulle frecce pu˛ far crescere o calare la data. È possibile stabilire se avere un ritardo regolabile con il cursore o di avanzare passo-passo.
La posizione viene fissata in ascensione retta e declinazione se si usano coordinate equatoriali, viene fissata in azimut e altitudine se si usano coordinate altazimutali.
Per seguire gli spostamenti di un oggetto del sistema solare (pianeta, cometa o asteroide) bisogna selezionare l'oggetto da seguire con il pulsante destro del mouse e scegliere l'opzione "Traccia .....".
Per rendere l'animazione più fluida, è importante attivare solamente le opzioni necessarie e utilizzare meno cataloghi possibili oltre ad attivare la cache della memoria

Per registrare l'animazione in un file con formato AVI o GIF è sufficiente indicare il suo nome, la velocità di visualizzazione, il formato desiderato e premere "Registra". State attenti che con il formato AVI il file può divenire molto voluminoso.



  Inverti la mappa orizzontalmente.


  Inverti la mappa verticalmente.



Barra dei pulsanti Visualizza



  Raddoppia lo Zoom (Ingrandisci). Equivalente al tasto +


  Dimezza lo Zoom (Rimpiccolisce). Equivalente al tasto -


  Zoom precedente



  Scala delle mappe. Scegli la larghezza della scrivania video in gradi




  Modifica il numero delle stelle o delle nebulose visibili entro i limiti del catalogo utilizzato. I valori corrispondenti sono aggiornati nei parametri della visibilità delle stelle o delle nebulose per la il campo attuale della mappa.



  Visione notturna (in rosso) con modifica anche dell'aspetto di windows.


  Cambia la visualizzazione delle stelle e delle nebulose tra il modo realista e il modo disegno.


  Cambia il colore del fondo cielo tra il colore fisso e un colore che dipenda dalla luminositÓ del cielo.



  Riporta l'aspetto delle magnitudini stellari e una legenda dei simboli utilizzati.

Le abbreviazioni hanno il seguente significato:
 Magnitudini
 Var  Stella variabile
 Dbl  Stella doppia
 b-v  Indice del colore
 Gx   Galassie
 Oc   Ammassi aperti
 Gc   Ammassi globulari
 Pl   Nebulosa planetaria
 Neb  Nebulosa brillante
 N+C  Nebulosa + Ammasso
 Star Identificata come stella
 Unk  Non identificata
 Cometa
 Asteroide
 Pianeta



Barra dei pulsanti Spostamento


  Spostamento della mappa nella direzione corrispondente. É ugualmente possibile utilizzare le frecce della tastiera.



  Cambia la scala della mappa al valore indicato


  Rotazione della mappa di +15° gradi, +45° con il tasto Ctrl, +1° con il tasto Shift.


  Rotazione della mappa di -15° gradi, -45° con il tasto Ctrl, -1° con il tasto Shift.


  Cambia la proiezione equatoriale in azimutale e viceversa.


  Mostra tutto il cielo visibile nell'ora e luogo corrente.


  Mostra lo zenit, o l'orizzonte Nord, Est, Sud o Ovest.



Barra dei pulsanti Ricerca



  Ricerca - Trova un oggetto

Trova un oggetto con il numero del catalogo Messier, NGC, IC, PGC, GCVS, WDS, Boss GC, GSC, SAO, HD, BD+SD, CD, CPD, HR o un catalogo esterno attivo. Gli altri cataloghi non hanno bisogno di essere attivi ma devono essere installati.
Immetti il numero dell'oggetto del catalogo scelto.
Per il GSC immetti il numero della zona separato da uno spazio.
Per il BD immetti il segno e la zona seguita dal numero della stella (esempio: +36  2844 )
Per una ricerca con il numero di un altro catalogo come UGC, MCG, PK, ... è necessario utilizzare l'opzione SAC per gli oggetti pi¨ luminosi, o le opzioni NED e SIMBAD per una ricerca con Internet di questi cataloghi completi. Vogliate consultare la documentazione specifica con la sintassi dei nomi per queste due ultime ipotesi.

Per le stelle variabili potete utilizzare un nome del GCVS come "Y Cas" o "V1357 Cyg";
un numero della stella variabile sospetta come "NSV 1205"
o ancora un nome della stella variabile extragalattica come "SMC V0220" o "N4486 V0002".
Potete immettere questo nome in maiuscolo o minuscolo, il solo caso dove pu˛ esserci una differenza è "U Her" e "u Her".

Ricerca di pianeti, comete, asteroidi.
La lista delle comete e asteroidi contiene solamente quelli che sono stati selezionati nella selezione cataloghi

Ricerca del nome di una costellazione e del nome di una stella (nome comune, Bayer, Flamsteed).
Per il nome di Bayer, immettere l'abbreviazione della lettera greca e l'abbreviazione della costellazione. (esempio per gamma andromedae: gam and ).
Per il numero di Flamsteed immettere il numero seguito dall'abbreviazione della costellazione.

É ugualmente possibile ricercare un numero della mappa Uranometria 2000.



  Posizionamento rapido su una mappa delle costellazioni. Premere sulla mappa per centrarsi a questa posizione. Utilizzate il pulsante + per zoomare su questa carta.



  Posizionamento immettendo le coordinate e l'orientazione.



Barra dei pulsanti Configurazione



  Selezione cataloghi e visibilità degli oggetti


  Regolazione della data e dell'ora


  Indicazione del luogo di osservazione


  Aspetto e colori degli oggetti della mappa


  Tipi di proiezione


Etichette degli oggetti selezionati


Strumenti :

- Identificazione corta (nella barra di stato) o lunga in una finestra. Il tasto Alt permette di ottenere la funzione inversa.
Quando si è in Identificazione corta, un click sull'etichetta mostra la finestra dettagliata.
Il pulsante "Centra" mette questo oggetto al centro della carta, il pulsante "Vicino" produce una lista con tutti gli oggetti esistenti nelle sue vicinanze.

 - Scelta dei tipi di caratteri. Utilizza il pulsante sulla destra per modificare il tipo di font.

 - Scelta della lingua del programma.



  Memorizza la configurazione corrente per la prossima sessione.



Barra dei pulsanti Linee



  Mostra la griglia delle coordinate equatoriali. Un click con il tasto destro del mouse su questo pulsante permette di modificare l'ampiezza della griglia.


  Mostra la griglia delle coordinate azimutali se Ŕ attiva la proiezione azimutale.


  Mostra il valore della griglia delle coordinate.



  Mostra degli oculari o il campo di una camera CCD al centro della mappa. È ugualmente possibile mettere dei cerchi dove si vuole sulla mappa con il tasto destro del mouse. Questa immagine è anche utilizzata per indicare la posizione del telescopio.
Premendo il tasto destro del mouse su questo pulsante, è possibile modificare la dimensione e il numero degli oculari mostrati.

Permette di scegliere l'aspetto del cerchio corrispondente al campo visivo dell'oculare. Possiamo definire fino a dieci differenti oculari. È sufficiente indicare il diametro del campo visivo in minuti d'arco e il nome associato. Per conoscere il campo dei vostri oculari, dividete il campo apparente dell'oculare per l'ingrandimento. Per esempio con un oculare di 20mm di focale e 40° di campo visivo apparente su un telescopio di 2000mm di focale :
Ingrandimento = 2000 / 20 = 100
Campo = 40 / 100 = 0.4° gradi
Campo = 0.4 * 60 = 24 minuti
Si indicherà quindi 24 per questo oculare.
È possibile utilizzare la calcolatrice integrata in questo campo.



  Disegno delle figure delle costellazioni


  Disegno dei confini delle costellazioni


Delle opzioni supplementari sono disponibili solo dal menu:
- Orizzonte locale : Disegna l'orizzonte locale definendo i vari punti che lo costituiscono con l'altitudine e il corrispondente azimut in un file.
- Eclittica.
- Un'opzione per unire le posizioni dei pianeti, delle comete e degli asteroidi in varie date con una linea.
- Via Lattea.
- Confini delle carte Uranometria 2000 : Disegna i confini delle carte di questo atlante.



Barra dei pulsanti Immagini



Sovrapposizione di una immagine del CD Realsky® o DSS sulla mappa attiva. La dimensione della mappa deve essere inferiore a 7 gradi. Se configurata, la lista delle immagini disponibili appare.

Fate attenzione ai tempi di esposizione e al margine in pixel che aiutano a scegliere l'immagine migliore. Il margine è positivo se la mappa è interamente coperta dalla foto, è negativo se il bordo di un'immagine viene incontrato e quindi l'immagine sarà troncata.



  Scegli immagine da mostrare.
È possibile sovrapporre una fotografia del cielo e la mappa corrispondente. Per aggiuntare la mappa e l'immagine, bisogna identificare un oggetto nella mappa (con un click del tasto sinistro del mouse) quindi indicare la sua posizione sulla foto (premendo Ctrl+il tasto sinistro del mouse). Fatto questo, ripetere l'operazione con un secondo oggetto e la mappa si sovrapporrà alla foto.


  Toglie l'immagine sovrapposta.


  Lampeggiamento della foto e della mappa. Il tasto destro del mouse permette di modificare la velocità.



Telescopio

Questi comandi, che permettono di controllare un telescopio dal programma, sono disponibili nella barra dei comandi, nel menu Telescopio e con un click destro del mouse.


Menu Telescopio - Scelta dell'interfaccia.
Scegliete il tipo di interfaccia che volete utilizzare tenendo presente che solo le aggiunte opzionali correttamente installate sono affidabili.
I modelli attualmente supportati sono :
Aggiunta Encoder : Encoder dei tipi Tangent, Ouranos, NGC-Max, ecc...
Aggiunta Meade : Telescopio Meade LX200, ETX, LX90, Magellan o compatibile.

  Apri la finestra dell'interfaccia per configurare e connettere il telescopio.


  Centra la mappa con la posizione corrente del telescopio.


  Segui permanentemente la posizione del telescopio.


  Questo pulsante è attivo solamente dopo aver selezionato un oggetto sulla mappa. Nel caso di un LX200 il programma reinizializza le coordinate del telescopio con quelle dell'oggetto. Se usi un encoder il programma aggiunge l'oggetto alla lista d'inizializzazione, questo è anche possibile per l'allineamento iniziale.


  Questo pulsante è attivo solamente se il telescopio accetta gli ordini di spostamento e se un oggetto è stato selezionato sulla mappa. Sposta il telescopio sulla posizione dell'oggetto selezionato.
Cliccando con il pulsante destro del mouse si ha un'opzione supplementare : "Vai alla posizione del cursore" che permette di spostare il telescopio su qualsiasi punto anche se non contiene un oggetto specifico.



Funzioni del mouse :

  Spostamento :

  • Mostra le coordinate corrispondenti al cursore in basso a sinistra della scrivania;
  • Maiuscolo + spostamento : Ricerca continua degli oggetti sotto al cursore.
  Tasto sinistro :
  • Semplice click : Identificazione dell'oggetto e distanza dall'oggetto precedente;
  • Alt + semplice click : Inverte la funzione d'identificazione predefinita;
  • Maiuscolo + semplice click : Identificazione degli oggetti nel reticolo;
  • Pressione tasto + spostamento : Definisce la finestra dello zoom;
  • Pressione tasto + spostamento nella finestra del zoom : Spostamento della finestra di zoom;
  • Semplice click nella finestra dello zoom : Conferma lo zoom;
  • Ctrl + semplice click : posiziona sulla foto.
  Tasto destro :
  • Semplice click : Mostra un menu con le funzioni seguenti:
    • Centra sulla posizione del cursore;
    • Identifica gli oggetti vicini alla posizione del cursore;
    • Mostra un cerchio di riferimento nella posizione del cursore utilizzando le stesse definizioni degli oculari. È possibile spostare il cerchio, quindi cliccare nuovamente il tasto sinistro per fissarlo.
    • Rimuove l'ultimo cerchio di riferimento.
    • Rimuove tutti i cerchi di riferimento;
    • Identifica il pianeta, la cometa o l'asteroide per seguirne i movimenti nell'animazione.
    • Comandi per il telescopio : Sync, Goto



Scorciatoie tastiera :
 
1 Campo di 10 minuti
2 Campo di 1 grado
3 Campo di 5 gradi
4 Campo di 15 gradi
5 Campo di 30 gradi
6 Campo di 50 gradi
7 Campo di 90 gradi
8 Campo di 120 gradi
9 Campo di 200 gradi
a   Mostra tutto il cielo visibile nell'ora e dal luogo correnti.
c Scegli i cataloghi e la visibilitÓ degli oggetti
e Mostra l'orizzonte est
f Ricerca
h Posizione azimutale per l'ora e il luogo correnti
l Etichette degli oggetti selezionati
m   Immetti le coordinate e l'orientazione della nuova posizione
n Mostra l'orizzonte nord
p Copia in memoria o in un file
q   Inverti la proiezione equatoriale e azimutale
r   Rotazione della mappa di +15 gradi
R   Rotazione della mappa di -15 gradi
s Mostra l'orizzonte sud
t Variazione della data e dell'ora
w Mostra l'orizzonte ovest
z Mostra lo zenit
+ Raddoppia lo zoom (ingrandisci)
- Dimezza lo zoom (riduci)
Frecce della tastiera : Spostamento della mappa nella direzione corrispondente
Invio : Nasconde o mostra le barre dei pulsanti
Spazio o Esc : Nasconde o mostra il menu principale
Maiuscole : Diminuisce la velocitÓ dello zoom o dello spostamento
Ctrl Aumento la velocitÓ dello zoom o dello spostamento



Parametri della linea di comando :

Il comando ciel.exe accetta i seguenti parametri :
(è sempre necessario inserire uno spazio tra i parametri e il loro valore)
 
-ar hh.hhhh Ascensione retta iniziale in ore decimali
-de dd.ddd Declinazione iniziale in gradi decimali
-w dd.dd Campo di vista iniziale in gradi decimali
-c nnn.cdc Carica la mappa registrata nnn.cdc
-f 
"CAT: catid
ID: nnn"
Ricerca l'oggetto nnn nel catalogo catid
e centra la mappa in questa posizione.
Non utilizzare -ar o -de con questa opzione.
-o "LAT:+00d00m00.0s
LON:+00d00m00.0s
ALT:000m
OBS: nom obs"
Definisce la posizione dell'osservatore
-d yyyy-mm-ddThh:mm:ss Definisce la data e l'ora
-dss "CDdrive ImagePath
ImageName riusa"
Estrae una immagine dal CD RealSky corrispondente alla mappa iniziale.
Se riusa=1 il file ImageName è utilizzato al posto di una nuova estrazione
-i Lancia in icona
-t Produce una traccia dell'esecuzione nel file trace.txt
-p 1 Produce un file ciel.pos contenente la posizione dell'oggetto selezionato sulla mappa. Per ricreare il file è necessario che il file venga prima cancellato. Il ritardo di rinfresco dopo la cancellazione è indicato tra i parametri, la scelta predefinita è di 1 secondo. Il file ciel.pos contiene i seguenti valori :
linea 1 = data e ora della posizione (ora corrente + 1 secondo)
linea 2 = RA in ore decimali
linea 3= DEC in gradi decimali
linea 4= AZ in gradi decimali
linea 5= ALT in gradi decimali
linea 6= nome dell'oggetto



Interfaccia DDE :

È possibile ottenere delle informazioni sulla mappa corrente o immettere dei comandi al programma utilizzando una interfaccia DDE.

Lanciare ciel.exe quindi inserire i seguenti campi in un documento MS Word per esempio :
{DDEAUTO ciel DdeSkyChart DdeData}

Il campo viene sostituito dal valore proveniente dalla mappa corrente e viene automaticamente aggiornato in caso di cambiamenti della mappa. I valori sono ritornati per linee :
1a linea : Data dell'aggiornamento
2a linea: Posizione del centro della mappa e campo di vista
3a linea: Contenuto della barra di stato, ultima identificazione
4a linea: Data e ora della mappa
5a linea: Posizione e nome del luogo d'osservazione

Per esempio :
27.11.1999 12:06:07
RA:  0h42m42.00s DEC:+41°16'00.0" FOV:+78°00'00"
  0h42m44.40s +41°16'08.0"  Gx PGC 2557   NGC   224      .SAS3.. D:190.5/61.7' mB: 4.36 b-v:0.92 mB/'2:14.37 RV:  -121
1999-11-27T12:05:09
LAT:+46°13'00" LON:-06°09'00" ALT:375m OBS:Geneve

Per passare dei comandi al programma bisogna utilizzale la funzione DDE Poke. Può essere eseguito un solo commando alla volta.
I comandi seguenti sono disponibili :
 
MOVE RA: 00h00m00.00s DEC:+00°00'00.0" FOV:+00°00'00"
FIND CAT: catid  ID: nnnn
DATE yyyy-mm-ddThh:mm:ss
OBSL LAT:+00°00'00.0" LON:+00°00'00.0"ALT:000mOBS: nom obs.
PDSS CDdrive ImagePath ImageName riusa
SBMP ImageName
MOVE RA: 00h00m00.00s DEC:+00°00'00.0"
FOV:
+00°00'00"
centra la mappa e il campo di visione
FIND CAT: catid  ID: nnnn ricerca di un oggetto
DATE yyyy-mm-ddThh:mm:ss data d'osservazione
OBSL LAT:+00d00m00.0s LON:+00d00m00.0s
ALT:
000mOBS: nom obs.
luogo d'osservazione
PDSS CDdrive ImagePath ImageName riusa parametri per i CD DSS
SBMP ImageName memorizza come .bmp
SGIF ImageName memorizza come .gif
SJPG ImageName Quality (0..100) memorizza come .jpg
IDXY X: pixelx Y: pixely identifica l'oggetto nella posizione indicata dai x e y
GOXY X: pixelx Y: pixely centra la mappa nella posizione indicata dai pixel x e y.
ZOM+   aumenta ingrandimento (zoom)
ZOM-   diminuisci ingrandimento (zoom)
STA+   aumenta il numero di stelle
STA-   diminuisci il numero di stelle
NEB+   aumenta le nebulose
NEB-   diminuisci le nebulose
GREQ   mostra la griglia equatoriale
GRAZ   mostra la griglia azimutale
GRNM   mostra il valore delle griglie
CONL   mostra le linee delle costellazioni
CONB   mostra i confini delle costellazioni
EQAZ   cambia tra proiezione equatoriale e azimutale

Se siete interessati ad usare queste funzioni da un programma, vi consiglio di scaricare un programma d'esempio con il sorgente Delphi dalla pagina sorgenti
Il programma chiamante dovrà fornire dei dati coerenti, altrimenti il risultato non sarà prevedibile.